Recensione Kuvings B6000 Whole Slow Juicer: a tutta tecnologia!

  • by

 

In questa pagina metteremo alla prova un estrattore di succo molto particolare, probabilmente uno dei migliori, almeno come premesse, tra quelli oggi disponibili in commercio: parliamo di Kuvings B6000S, un estrattore di succo pensato per un’utenza casalinga e non professionale, che consente di ottenere ottimi risultati dall’estrazione.

prezzo Kuvings B6000 Whole Slow Juicer

Si tratta infatti di un estrattore di succo a freddo di ultima generazione, prodotto dall’omonima azienda coreana, leader mondiale per quanto riguarda i piccoli elettrodomestici e in particolare gli estrattori.

E’ un po’ costoso, e gli accessori inclusi sono davvero pochi, motivo per cui abbiamo iniziato ad utilizzarlo con curiosità cercando di rispondere soprattutto ad una domanda: questo elettrodomestico varrà davvero i soldi che costa o sarebbe meglio spostarsi su in prodotto più economico?

Di seguito trovate le nostre impressioni a riguardo e i risultati delle nostre prove sul campo.

La struttura del Kuvings B6000S

Dal punto di vista strutturale, la prima impressione che abbiamo già all’apertura della scatola è che si tratta di un prodotto solido, il termine che in assoluto descrive meglio questo dispositivo.

L’impressione di solidità è data prima di tutto dalla base, in acciaio inossidabile molto spesso (come testimoniato anche dal peso, piuttosto elevato in rapporto alle dimensioni contenute), ma anche dall’ottima qualità dei materiali. Infatti le materie plastiche utilizzate sono in Ultem, completamente BPA Free, quindi prive di qualunque sostanza nociva per la salute.

Come struttura fornisce anche una buona possibilità di posizionamento ed utilizzo, grazie alla larghezza limitata, alla profondità veramente bassa (per cui si posiziona molto bene in cucina, anche in un piccolo spazio) e allo sviluppo in altezza piuttosto che in larghezza.

La parte superiore è molto larga, tale da consentire l’introduzione della frutta intera; la larghezza del beccuccio è all’incirca quella di una mela, che (a seconda delle dimensioni) può passare o meno, ma è sufficiente dividerla in due prima dell’estrazione per non avere alcun tipo di problema. Con frutti più piccoli, invece, l’inserimento si può fare anche con la buccia, senza alcuna accortezza particolare (se non, per ovvi motivi, quella di togliere il nocciolo). Anche le verdure lunghe come le carote o il sedano si possono inserire senza alcun pensiero all’interno della macchina.

Il pulsante a disposizione è uno solo, che permette di accendere la macchina per l’estrazione e di farla ruotare nella direzione contraria, che serve per muovere eventuale frutta o verdura che rimane bloccata; un’opzione che, tuttavia, dopo diverse estrazioni non abbiamo avuto mai il bisogno di utilizzare.

Il beccuccio per l’uscita del succo si trova nella parte anteriore, quello per gli scarti è sulla sinistra dell’estrattore, ed entrambe le bocchette sono abbastanza grandi da evitare l’accumulo di fibra all’interno, il che rende particolarmente semplice il lavaggio dell’estrattore.

Cosa si può fare con Kuvings B6000?

Kuvings B6000 è un estrattore interessante e potente, che potenzialmente è in grado di fare tutto quello che fanno prodotti simili a lui: i classici estratti, ovviamente, ma anche estratti con una grana diversa e sorbetti, utilizzando della frutta congelata.

Il problema più importante da sottolineare, che vedremo meglio più avanti, è che gli accessori per questi ultimi due tipi di produzione non ci sono, e devono essere acquistati a parte, per un costo in più da aggiungere a quello del solo estrattore: il consiglio è quindi quello di prenderlo principalmente per l’estrazione di succhi di frutta, a meno che si sia disposti a pagare anche qualcos’altro.

C’è da dire che le prestazioni, come vedremo di seguito, costituiscono però la caratteristica più interessante di questo prodotto.

Le prestazioni del Kuvings B6000

Silenzioso, potente e comodo da utilizzare. Queste sono le caratteristiche che, dal punto di vista delle prestazioni, ci hanno colpito maggiormente.

Iniziamo dalla potenza: con 240 W, ottima per un elettrodomestico di questo tipo, abbiamo un estrattore che permette di produrre succo con continuità e senza surriscaldamento, cosa che lo rende utile anche per produrre grandi quantità di succo, inserendo un’alta quantità di frutta. Il fatto che non si surriscaldi non rende necessario spegnerlo costantemente, per cui è possibile estrarre in modo continuativo, e non altera le proprietà organolettiche degli estratti. Inoltre è presente un sensore magneto-termico che blocca il motore in caso di surriscaldamento, evento piuttosto raro dato che la massima velocità di rotazione è di 60 giri al minuto.

L’ottima potenza permette anche di evitare il blocco, perché verdure particolarmente dure come le carote o le barbabietole, che potrebbero creare qualche difficoltà a prodotti simili, non tendono a bloccarlo, e questo rende l’utilizzo molto più semplice e lineare.

Non ultima la questione del rumore emesso: l’estrattore, grazie allo spessore della scocca esterna, è uno dei più silenziosi che si possano trovare in commercio, e questo è particolarmente utile per tutte quelle situazioni in cui vogliamo estrarre senza disturbare le altre persone che si trovano in casa.

Di seguito trovate una tabella con indicate le caratteristiche tecniche dell’estrattore:

  • Velocità: 60 giri al minuto
  • Peso: 6,4 Kg
  • Materiale vite: Acciaio Inox
  • Dimensioni: 20,8 x 44,8 x 22,8 cm
  • Potenza: 240 W
  • Rumorosità: 50 dB
  • Accessori inclusi: No

La pulizia del Kuvings B6000

Pulire l’estrattore è molto semplice e comodo, soprattutto perché le parti che lo compongono sono pochissime: c’è il beccuccio, così grande che è possibile lavarlo anche infilando una mano, il cestello in plastica, il setaccio e la vite di estrazione.

Lo smontaggio è semplice, e tutte le parti sono abbastanza grandi da poterle inserire in lavastoviglie, per cui non ci sono particolari limiti; nel complesso, anche per le sue dimensioni, si tratta di uno degli estrattori più facili da pulire che abbiamo avuto modo di provare.

Accessori inclusi

La nota dolente più importante, a nostro avviso, è la mancanza degli accessori inclusi, perché praticamente non ce ne sono; l’estrattore arriva in confezione smontato, ma una volta montato tutte le parti che sono nella confezione si utilizzano, senza pezzi di ricambio che potrebbero aumentare la variabilità delle produzioni stesse.

Gli accessori disponibili esistono, e sono un ulteriore cestello di filtrazione per ottenere succhi più fini e l’accessorio per i sorbetti, da utilizzare con i pezzi di frutta congelati. Entrambi, però, devono essere acquistati a parte e con un sovrapprezzo, fattore che potrebbe far storcere il naso considerando, soprattutto, che l’estrattore di base è tutt’altro che economico.

Vantaggi

I vantaggi principali di questo estrattore sono rappresentati dalla sua potenza e dal basso rumore emesso.

La potenza lo rende uno degli estrattori migliori per l’uso domestico, e anche se le dimensioni non lo rendono adatto ad un uso industriale si tratta di un prodotto che si avvicina molto agli estrattori che si possono trovare nei bar.

Se stiamo cercando quindi un prodotto valido, utile per estrarre anche grandi quantità di frutta, dai materiali resistenti (l’usura, negli estrattori più economici, può rendere difficile reperire i pezzi di ricambio e, di fatto, continuare ad utilizzare l’estrattore stesso) e anche silenzioso, visto che il rumore è spesso percepito come uno dei problemi più fastidiosi per questo tipo di elettrodomestici, si tratta del prodotto adatto alle vostre esigenze.

Svantaggi

Dal punto di vista tecnico, gli svantaggi che abbiamo riscontrato per questo estrattore sono davvero pochi, specialmente se li paragoniamo allo svantaggio principale che abbiamo identificato nel costo.

Il costo è elevato ed equiparabile a quello di estrattori con una capacità molto maggiore; c’è da dire che le caratteristiche tecniche e la qualità dei materiali lo giustificano, in gran parte, ma l’assenza di accessori utili che possono essere acquistati solo con un sovrapprezzo lo penalizza non poco.

Per questo motivo, consigliamo l’acquisto a chi cerca un estrattore destinato a durare a lungo e a lavorare molto, ma anche se non si cercano produzioni alternative particolare; sapere che, comunque, c’è la possibilità di acquistare altri accessori è molto utile, e non lascia proprio con i piedi per terra.

Nel complesso, comunque, un elettrodomestico utile, ma non a tutti: una qualità inferiore, che può portare comunque a risultati interessanti per l’utilizzo domestico, si può trovare anche con estrattori decisamente più economici.

Quanto è stato utile questo post?

Fai clic su una stella per votare!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Nessun voto finora! Sii il primo a votare questo post.

Siamo spiacenti che questo post non sia stato utile per te!

Miglioriamo questo post!

Puoi dirci come possiamo migliorare questo post?